Piana di Lo

Bione ,

La piana di Lò è raggiungibile con una passeggiata di 40 minuti partendo dalla Chiesa Santa Maria Assunta a Bione.
Distese di prati e uno stagno in cui si possono abbeverare gli animali al pascolo fanno della piana un luogo ideale per rilassarsi e per organizzare un piacevole pic nic, dove i bambini possono correre e giocare liberamente.
Il rifugio presente sulla piana è un punto di partenza per numerose escursioni.
Proseguendo la strada sterrata alle spalle del rifugio si imbocca il sentiero che porta al Monte Prealba, vetta situata a 1270 mt di altitudine dalla quale si possono ammirare panorami che spaziano dal Lago di Garda alla città di Brescia e con vista sul Guglielmo, sulla catena del Savallo, sulla Corna Blacca, sul Pizzocolo e sul Monte Baldo. Sulla strada si può fare tappa all’Eremo di San Vigilio, piccola chiesetta circondata da faggi edificata nel ‘500 è ricca di affreschi di quell’epoca. Inoltre all’interno del santuario è presente un locale adibito a foresteria.
Un’altra tappa raggiungibile facilmente anche da famiglie con bambini è il Santuario di San Bernardo caratterizzata da una torretta campanaria dalla quale scende la corda che consente di suonare la campana che svetta sul monte dominante la Conca d’Oro. Una porta sul retro conduce all’antica sagrestia trasformata in bivacco.
Prima di raggiungere la Chiesa si può visitare una ricostruzione denominata: “Il carbonaio e il poiàt” i pannelli espositivi riportano tra l’altro: “A Bione c’erano famiglie di carbonari. A primavera abbandonavano i paesi per trasferirsi nei boschi per la produzione del carbone vegetale. Abitavano in baite o capanni ecc …”. Uno di questi capanni è stato ricostruito e attrezzato con vari utensili.