Forno Fusorio di Livemmo

Il Forno Fusorio di Livemmo, si trova nel comune di Pertica Alta, raggiungibile direttamente dalle frazioni di Livemmo e Navono o percorrendo un sentiero con partenza dal lago di Bongi (Mura).

È un impianto risalente alla seconda metà del 1500, adibito anticamente come “l’impianto per la prima lavorazione del ferro” e, usato successivamente con l’esclusiva funzione fusoria degli “scarti del ferro”.
Grazie alle mappe ottocentesche è stato possibile risalire all’esatta localizzazione dei vari elementi da cui era composto.

Il Forno Fusorio ha cessato la sua attività nel 1848 dopo una plurisecolare attività di produzione della ghisa. Il Forno ha un’importanza notevole nel campo dell’archeologia.