Inaugurato nel 2007, dopo un attento lavoro di restauro conservativo reso possibile anche grazie ad un generoso finanziamento europeo, Museo Fucina Zanetti rappresenta una sorta di presidio, un “avamposto” per il visitatore che accede al borgo valsabbino. La storia di Casto è intrinsecamente connessa con la lavorazione del ferro, fin dal Seicento, quando si contavano 35 impianti e la fucina rappresentava il passaggio finale di un ciclo produttivo che aveva inizio nelle miniere valtrumpline.

Museo Fucina Zanetti si trova immerso nel contesto urbanistico di Casto, quasi nascosto tra i nuovi palazzi e il traffico della strada principale, ma racconta la storia non troppo lontana della lavorazione del ferro.

Nella fucina è ancora presente un maglio, con la propria ruota idraulica e un’altra ruota che in un passato più recente azionava la trancia. Di non minore interesse sono i macchinari che fanno mostra di sé all’interno e che tes

Inaugurato nel 2007, dopo un attento lavoro di restauro conservativo reso possibile anche grazie ad un generoso finanziamento europeo, Museo Fucina Zanetti rappresenta una sorta di presidio, un “avamposto” per il visitatore che accede al borgo valsabbino. La storia di Casto è intrinsecamente connessa con la lavorazione del ferro, fin dal Seicento, quando si contavano 35 impianti e la fucina rappresentava il passaggio finale di un ciclo produttivo che aveva inizio nelle miniere valtrumpline.

Museo Fucina Zanetti si trova immerso nel contesto urbanistico di Casto, quasi nascosto tra i nuovi palazzi e il traffico della strada principale, ma racconta la storia non troppo lontana della lavorazione del ferro.

Nella fucina è ancora presente un maglio, con la propria ruota idraulica e un’altra ruota che in un passato più recente azionava la trancia. Di non minore interesse sono i macchinari che fanno mostra di sé all’interno e che testimoniano il continuo processo innovativo della lavorazione del ferro in Valle Sabbia, durato almeno fino alla metà del Novecento.

Facilmente accessibile, Museo Fucina Zanetti è composto da un ampio salone e da un vano adiacente, di dimensioni minori. Sono esposti un bilanciere (“la berta”), un maglio oleodinamico più recente, incudini e altri attrezzi. Pannelli illustrativi consentono di risalire alla storia e al funzionamento della fucina. Durante le visite, un filmato didattico completa il percorso espositivo.

timoniano il continuo processo innovativo della lavorazione del ferro in Valle Sabbia, durato almeno fino alla metà del Novecento.

Facilmente accessibile, Museo Fucina Zanetti è composto da un ampio salone e da un vano adiacente, di dimensioni minori. Sono esposti un bilanciere (“la berta”), un maglio oleodinamico più recente, incudini e altri attrezzi. Pannelli illustrativi consentono di risalire alla storia e al funzionamento della fucina. Durante le visite, un filmato didattico completa il percorso espositivo.

INDIRIZZO

località -Casto(BS)

CONTATTI

COMUNE DI CASTO

Comune di casto