La chiesa è situata nella frazione di Pieve Vecchia, nei pressi delle rive del Lago d’Idro. Proprio alla vicinanza alle sponde del lago si deve infatti il termine ‘ad Undas’, letteralmente ‘sulle onde’. L’edificio attuale non è la prima chiesa, probabilmente andata distrutta durante il 1200, anche se alcune parti della struttura, come l’abside, vengono fatte risalire a questo periodo. La chiesa presenta un impianto a capanna, ad aula unica, con muratura esterna a vista e dotata, sul fianco destro, dell’accesso principale, dato che la facciata risulta oggi priva di aperture. L’esterno della struttura, nella sua estrema semplicità, si caratterizza per la presenza di un piccolo cornicione di cotto, o serpentino, che corre nello spazio subito inferiore alla grondaia e contiene un fregio risalente probabilmente all’inizio del 1400. L’interno è ad aula unica, con copertura a due falde con elementi in legno e laterizi, sorretta da archi in muratura ad angolo acuto poggianti su costoloni. Lo spazio è suddiviso in campate che presentano affreschi risalenti al XV-XVI secolo e due altari laterali. Il presbiterio, rialzato, è definito interamente dall’abside semicircolare, risalente alla struttura preesistente della chiesa. Quest’ultima si caratterizza nella parte inferiore per la tessitura muraria composta da pietre squadrate ben lavorate ed allineate a vista, mentre nella parte superiore vi sono rimasti di affreschi risalenti ad epoche diverse, che decoravano l’intero catino absidale. L’altare in muratura è unico nel suo genere e venne scoperto sotto ad una pala settecentesca a metà del Novecento. Non si conoscono testimonianze in merito all’artista o alla committenza dell’opera, ma la datazione viene fatta presumibilmente risalire alla metà del Quattrocento. Il dipinto che sovrasta l’altare è strutturato a polittico e, nella sua parte centrale, raffigura la Vergine in trono con Bambino e quattro santi. Sulle pareti della navata e sui pilastri sono presenti altri resti di affreschi di notevole interesse e valore storico e artistico. All’esterno è ben visibile l’abside romanica, costruita interamente in pietra squadrata e lavorata. A fianco della chiesa, sul lato sinistro, vi sono una piccola sagrestia ed il campanile. Quest’ultimo risale allo stesso periodo di costruzione della chiesa, dato che al suo interno è possibile ritrovare una struttura muraria costituita da pietre stilate tipiche del periodo.

 

INDIRIZZO

località -Idro (BS)

CONTATTI

Comune di Idro