Il territorio delle Pertiche, le cui origini risalgono al Medioevo, rappresenta la cerniera territoriale tra Vallesabbia e Valtrompia. Il paesaggio,prevalentemente montano e agricolo,è la meta ideale per chi desidera trascorrere qualche giorno a contatto con la natura esplorando nuovi sentieri a piedi, in bici o a cavallo.
Dal punto di vista storico-culturale e artistico, il borgo offre tipici paesini caratterizzati da eleganti portali in pietra nera,affreschi votivi, sistemi nobiliari, fontane ed edifici religiosi. Tra questi si ricordano a Pertica Alta il santuario di Barbaine, la chiesa parrocchiale di Livemmo,Casa Piccini (struttura seicentesca ) mentre a Pertica Bassa si possono trovare maestose chiese caratterizzate dall’arte dei Boscaì e dei Bonomi ma soprattutto il Museo della Resistenza e del Folklore Valsabbino.
Caratteristico delle Pertiche è, indubbiamente, il Carnevale con i suoi tipici personaggi: la “vécia de val” (vecchia del cesto),“l’omashì del zèrlo” (uomo del gerlo) e il “Doppio”.
Per quanto riguarda la gastronomia, i cibi locali vengono utilizzati con intelligenza e creatività, cercando di realizzare e far gustare un insieme armonico di prodotti tipici quali formaggi,salumi,tartufi e tanto altro.
A completare il quadro un’ampia offerta di attività da svolgere quali escursioni a piedi o in mtb, l’occasione di trascorrere piacevoli giornate in Malga Valsorda presso il Pian del Bene (Pertica Alta) e l’occasione di poter praticare il bird-watching. Non può certo mancare la visita al museo della Resistenza e del Folklore (Pertica Bassa) , l’Arca del penser completamente immersa in uno scenario naturale con abeti, rocce e tanto verde…

INDIRIZZO

  • Pertica Alta e Bassa

CONTATTI