L’oasi di protezione faunistica è un’area naturale di un habitat con particolare interesse floristico e faunistico e si occupa della salvaguardia della sua biodiversità. Nella Provincia di Brescia vi sono 6  oasi provinciali fra cui una è quella del Baremone, la più ampia in termini di estensione interessa parte dei comuni di Pertica Bassa, Collio, Anfo, Lavenone e Bagolino, oltre ad essere una delle oasi che ha mantenuto più delle altre il suo assetto naturale e la capacità faunistica. L’area ha caratteristiche ambientali e faunistiche di pregio e rilievo, pertanto negli ultimi anni la Provincia di Brescia ha promosso ed effettuato monitoraggi su alcune specie di fauna stanziale. In quest’area è interdetta qualsiasi forma di caccia. Sono presenti specie di interesse comunitario fra gli uccelli troviamo  : Falco Pecchiaiolo, Nibbio Bruno, Aquila Reale, Francolino di Monte, Pernice Bianca Alpina, Gallo Cedrone , Gufo Reale, Civetta Nana, Civetta Caporosso, Picchio Nero e Averla Piccola. Per quanto concerne la presenza di ungulati vanno segnalati il Capriolo , il Cervo, il Camoscio e  il cinghiale. All’interno dell’Oasi Baremone vi sono tre valichi montani su uno dei quali al Passo della Berga è stata istituita una stazione di inanellamento a scopo scientifico, mentre molto interessante al Passo della Spina l’arena di canto del Gallo Forcello “Fagiano di Monte”.
.