Il Museo Archeologico della Valle Sabbia rappresenta, per quantità e qualità dei reperti conservati, un unicum di assoluta eccezionalità per la provincia bresciana e non solo. Ospitato nel centro storico di Gavardo, in un antico edificio annesso alla chiesa parrocchiale dei Santi Filippo e Giacomo, conserva ed espone le testimonianze materiali degli insediamenti umani che hanno abitato l’area valsabbina e l’area gardesana occidentale dal Paleolitico alla civiltà romana.La sede che lo accoglie, casa parrocchiale risalente al XV secolo, è stata oggetto di significativi restauri fino al 2004, anno in cui il museo ha raggiunto la sua configurazione definitiva. La necessità di offrire al pubblico gli esiti delle ultime ricerche e di garantire un’adeguata visibilità alle testimonianze raccolte, ha sollecitato nuovi interventi allestitivi, soprattutto per il Lapidario e per la Sala Romana.

Il Gruppo Grotte Gavardo, che lo ha fondato nel 1956, affianca ancora oggi la Direzione del museo nella conduzione di importanti campagne di scavo, come quella presso il sito palafitticolo di Lucone di Polpenazze, iscritto dal 2011 nella Lista del Patrimonio dell’Umanità

INDIRIZZO

  • Piazza San Bernardino 5, Gavardo

PHOTO GALLERY