Il Carnevale di Livemmo nel passato assumeva un significato particolare, dava l’occasione alla gente di ritrovarsi tutti insieme nel periodo dell’anno più critico e difficile per le povere popolazioni. La festa del carnevale rappresentava un rito per propiziare la bella stagione, che doveva essere prodiga di frutti. Ma non bisogna dimenticare che codesta celebrazione era anche una valvola di sfogo, prima del periodo della disciplina quaresimale; in ogni caso le interpretazioni del carnevale sono molteplici. Il Carnevale di Livemmo (come la maggior parte dei carnevali di montagna) ha conservato molti aspetti della sua identità, è caratterizzato da Tre maschere principali “la Vècia del Val” “l’Omahì dal Zerlo” e il “Doppio”, poi vi sono figure secondarie come il diavolo tutto rosso, la vecchia e il vecchio, il contadino e la bigotta.

INDIRIZZO

  • Pertica Alta -Livemmo

APPROFONDIMENTI

 

PHOTO GALLERY